Secondo compleanno per la Birroteca di Greve (FI)

Category : Eventi, Notizie in breve

Sabato 25 e domenica 26 giugno 2011, la Birroteca di Greve in Chianti (FI) festeggia il suo secondo compleanno con una serie di iniziative speciali: questo l’articolo sul locale, scritto dopo solo qualche settimana di apertura. Si parte sabato con una cena messicana a prezzo fisso (15 euro, birra esclusa).

Sabato e domenica saranno presenti le produzioni di Toccalmatto (e il birraio Alessio “Allo” Gatti) da Fidenza, vale a dire Ambrosia, Sibilla, Fumè du Sanglier, Re Hop, Surfing hop, Grooving Hop (fresca di restyling nella luppolatura) e Stray Dog (a pompa). Domenica ci sarà un concorso di homebrewing organizzato dall’associazione Pinta Medicea (sito), oltre che un cask speciale di Zona Cesarini con dry hopping (provata in crociera, imperdibile). Altra birra ospite la favolosa Madamin di Loverbeer.

Altre chicche e avvenimenti della domenica (dal sito della birroteca):

·      Mostra di collezionismo birraio organizzato dall’Ass. Il Barattolo

·      Mongol Rally : l’ultimo scatto prima della partenza

·      Street-food: ospite Il Nerbone di Greve con i suoi panini al Lampredotto ed al Lesso

·      h. 18 FREE-BUFFET fino ad esaurimento

Eventi fine Maggio e Giugno

4

Category : Eventi

Nei prossimi giorni saranno tanti gli eventi birrai da seguire. Proviamo a fare un piccolo elenco, in ordine cronologico.

Fiera di Castelnuovo Rangone
Castelnuovo Rangone (MO) – 18-21 Maggio 2011
In uno degli stand della fiera di Castelnuovo, tra borlenghi, tigelle, gnocco fritto e maiale in tutte le salse, ci sarà anche il banchetto de La Grande Schiuma, che ogni anno organizza la quattro giorni con birre provenienti un po’ da tutto il mondo, alcune rare e praticamente tutte di ottima qualità. Qui potete trovare l’elenco completo delle birre.

Segui il Gallo!
Greve in Chianti (FI) – 19-21 Maggio
Presso la Birroteca di Greve in Chianti, da questo venerdì sarà possibile gustare 5 birre del Birrificio Rurale: Milady, Seta, Blackout Stout, Castigamatt, Terzo Miglio. Ci saranno inoltre abbinamenti e la sempre ottima cucina del locale non vi lascerà a stomaco vuoto!

WOW Notte Bianca
Scandiano (RE) – 21 Maggio 2011
Dalla “regia” mi dicono che la Notte Bianca di Scandiano sia davvero ben organizzata. Quest’anno, per allietare non solo la controparte femminile attraverso l’apertura polungata dei negozi, i due grandi publican e amici Alle e Maso, rispettivamente dell’Arrogant Pub e del Dickinson Pub, faranno squadra, prendendo in co-gestione un banchetto spina. Quindi, niente paura di dover decidere da chi dei due andare… basta presentarsi in centro a Scandiano!

BeerGhèm
San Pellegrino Terme (BG) – 27-28-29 Maggio
Il birrificio Via Priula assieme a La compagnia del Luppolo di Zogno (BG) organizza una rassegna di tutti i birrifici bergamaschi: oltre ai padroni di casa ci saranno Elav, Endorama, Maivisto, Maspy, Valcavallina e Sguaraunda (solo bottiglie). L’evento sarà organizzato con il classico sistema dei gettoni (1,50€ l’uno, 15cl 1 gettone, 30cl 2 gettoni). Orari Ven 18-24, Sab 11-24, Dom 11-22.

White Dog Dayz
Rocchette di Guiglia (MO) – 4-5 Giugno
Tornano come ogni anni i White Dog Dayz, rassegna birraia di natura più che casalinga. Proprio al birrificio potrete trovare le spine di White Dog, musica, cibo e tanta gente. Non accanonate l’idea di prendere con voi la tenda!

Italians do it Better
Bologna 7 Giugno, Rubiera (RE) 8 Giugno
Una doppia occasione per partecipare alle degustazioni organizzate da ADB con le due birre vincitrici del campionato del mondo della birra di Strasburgo: la Triplexx di Croce di Malto e la Chocarrubica del Birrificio Grado Plato. Oltre a queste due, ci saranno altre due birre, e il tutto verrà accompagnato con stuzzichini e abbinamenti. Prenotazione obbligatoria a info@degustatoribirra-er.it, costo 17€ (Bologna), 15€ (Rubiera). sconto di 2e per soci ADB.

5a Festa del Luppolo
Castellucchio (MN) – 11 Giugno
Organizzata dal Circolo del Luppolo in collaborazione con il Birrificio Corte Pilone, torna la 5a Festa del Luppolo. Dalle 11.30 di mattina fino a sera (notte) inoltrata, birra a fiumi, porchetta, riso con salamella, sbrisolona e altre tipiche specialità culinarie mantovane. Prenotazione obbligatoria, costo 30€ a persona, numero chiuso. Per ulteriori info, guardate qua.

Gli eventi e le possibilità, insomma, non mancano davvero. A qualcosa, non a tutto purtroppo, parteciperò anche io, quindi se avete voglia di fare due chiacchiere, sapete dove trovarmi!

mattia

 

Eventi a breve

4

Category : Eventi

Un piccolo riassunto degli eventi birrai che arrivano in calendario a breve (in rigoroso ordine cronologico):

(vista l’occasione vi annunciamo che è stata aggiornata e ristrutturata la sezione “Eventi” del sito)

Riapertura Birroteca di Greve / Giornata Homebrewing
La Birroteca di Greve, Greve in Chianti – 23 Ottobre
Riapre dopo la ristrutturazione dell’impianto uno dei nostri locali preferiti. Michela e Piso portano l’offerta di spine da 2 a 9 più una a pompa, e per l’occasione apriranno i battenti alle 12 ad un nutrito gruppo di homebrewers che si cimenteranno, tra le altre, anche in una cotta pubblica.

Doposalone del Gusto
Sherwood Pub, Nicovo (PV) – 25 Ottobre
Lunedì 25 Ottobre, Nino dello Sherwood Pub di Nicorvo organizza un dopo-serata con cena con abbinamento birre e post-cena con degustazione no limits delle birre di Left Hand, Bi-Du, Rurale, Cantillon, Montegioco e altre sorprese. Solo su prenotazione (www.sherwoodpub.it), 60€ con cena, 25€ dopo cena.

Cena di Halloween
Dickinson Pub, Scandiano (RE) – 31 Ottobre
In occasione della festa delle streghe, al Dickinson tireranno fuori alcune fra le birre che sono andati a prendere in Belgio questa settimana, tra cui IV Saison di Jandrain Jandrenouille e l’ottima Gouden Carolus Noel 2009, che verranno messe (anche) in abbinamento con una cena a tema.

Venerdì col Birraio
The Dome, Nembro (BG)
Rassegna ad appuntamenti nei venerdì del The Dome. La settimana scorsa si è iniziato con Jean Van Roy della Cantillon ed ogni venerdì da adesso a Natale (vi) porterà un nuovo mastro birraio per incontri, presentazioni e degustazioni. Il calendario è assolutamente appetitoso: venerdì 22/10 Lorenzo Guarino (Birrificio Rurale), 29/10 Renato Carro (Birrificio Valcavallina), 5/11 Agostino Arioli (Birrificio Italiano), 12/11 Bruno Carilli (Birrificio Toccalmatto), 19/11 Luigi “Schigi” D’Amelio (Birrificio ExtraOmnes), 26/11 Giovanni Fumagalli (Birrificio Val Priula), 10/12 Juri Ferri (Birrificio Almond 22), 17/12 Jerome Rebetez (Brasserie des Franches Montagnes) assieme a Valter Loverier (Loverbeer) e Lorenzo “Kuaska” Dabove.

Italia Beer Festival
Palavela, Torino – 19-20-21 Novembre 2011
Sbarca a Torino, per la prima volta, l’Italian Beer Festival organizzato da ADB. Dopo le tappe degli anni passati a Milano, Roma, Bologna, Brescia (ne scordo qualcuna? Ecco: Alessandria), ecco l’occasione per i torniesi e piemontesi di avere a disposizione un sacco di ottime birre a due passi da casa.

L’Isola Che Non C’è
Piazza antistante Locanda del Monaco Felice, Suisio (BG) – 19-20 novembre (?) 2011

La seconda edizione del festival invernale organizzato da Claudio della Locanda in collaborazione con l’associazione Compagnia del Luppolo di Bergamo dovrebbe rivedere la conferma di birrifici già affermati e presenti nella prima edizione (Bi.Du., Orso Verde, Toccalmatto) e due birrifici bergamaschi di recente apertura (Val Priula di San Pellegrino Terme, Endorama di Grassobbio).

Le Bire de Nadal
The Dome, Nembro (BG) – 3-4-5 Dicembre 2011
Ritorna, dopo il successo dell’anno scorso, una delle rassegne più importanti sulle birre stagionali. Appuntamento imperdibile per chi ama le natalizie, qui trovate il nostro report dell’edizione 2009.

Compleanno del Birrificio Emiliano

Birroteca Al Goblet, Modena – 19 Dicembre
Per la prima volta, tutte le produzioni del Birrificio Emiliano, tra cui anche la Natalizia che ha visto la luce in questi giorni, verranno spinate contemporaneamente al locale “ufficiale” nella giornata di Domenica 19 Dicembre, con orario (per ora non definitivo) 8-24. Ci vediamo là, ovviamente alle 8 del mattino!

Direi che ce n’è un po’ per tutti i gusti, non vi resta che prendere armi e bagagli, scegliere la vostra destinazione e… partire. Buona birra!

mattia

Intervista esclusiva ad Alex Liberati

15

Category : Eventi, Interviste, Varie

L’ultima cotta dell’estate“. Questo il nome dell’evento organizzato da Michela e Piso della Birroteca di Greve lo scorso fine settimana (28 e 29 agosto). Il programma della due-giorni non poteva essere migliore: cotta pubblica in piazza, porchetta e, ovviamente, buonissima birra a fiumi. Protagonista assoluto dell’evento è stato Alex Liberati, che tra i suoi mille viaggi birrai (dovremmo prenderlo a scrivere per PintaPerfetta!!) ha trovato il tempo per allietarci con le sue birre e la sua totale disponibilità.

Ma andiamo con ordine e partiamo dalla birra. Il sabato è stato all’insegna di Revelation Cat, il progetto più conosciuto e più apprezzato di Alex, con 4 diverse spine ataccate in contemporanea. In ordine rigorosamente alcoolico: Milk Mild, Cream Ale, Back to Basic IPA e Triple Hop Bock. Delle quattro, tutte assolutamente ottime e in forma, direi che quella che incontra meglio i miei gusti attuali è la Cream Ale, morbida, ben luppolata ma non aggressiva e assolutamente estiva. Tant’è che è stata la prima a finire, come da previsioni.
E piano piano i fusti terminati sono stati sostituiti da altri non esattamente estivissimi. Direttamente dalla Brouwerij de Molen, prima la Mout & Mocca (coffee stout da 9.5%, favolosa) poi la Bommen & Granaten (barley wine da oltre 15%, non il mio genere), che completavano il menu altrettanto estivo a base di porchetta.

La parte più interessante è stata comunque quella delle cotte pubbliche. I molti mastri birrai chiamati in causa (lo stesso Liberati e i suoi compari, più Fabio Giovannoni di Pinta Medicea) sono stati disponibilissimi con gli avventori di ogni genere, dagli homebrewers desiderosi di scambiare consigli ed opinioni, ai curiosi che si chiedevano come mai la polenta dentro il pentolone fosse così scura. E’ stata un’ottima occasione per rivedere molte facce note della scena birraia toscana, e per approfondire la conoscenza di Alex. Proprio quest’ultimo è stato così gentile da concedermi una breve intervista improvvisata, nella quale ci illustra un interessante progetto in rampa di lancio (parola d’ordine: lambic!) e ci dice la sua sulla situazione birraia in Italia (nonostante io non glielo avessi chiesto 🙂 ).
Prima di concludere, permettetemi di menzionare ancora Michela e Piso, che con eventi come questo (ma non solo) stanno trasformando un locale giovanissimo come la Birroteca di Greve in uno dei must per gli appassionati di birra in Toscana e in Italia.

Basta indugiare, dunque. Ecco a voi Alex Liberati:

Presentazioni EurHop!

2

Category : Varie

E’ stata decisamente una settimana impegnativa, ma altrettanto divertente e stimolante. Da venerdì 2 a ieri sera (domenica 11) si son rincorsi gli eventi itineranti legati alla presentazione della guida EurHop! (della quale abbiam parlato qui). Venerdì scorso in pompa magna a Roma prima presso il Domus Birrae e successivamente al Ma che siete venuti a fà, (recensione) con la presenza degli autori di maggior “peso” come Manuele Colonna, Andrea Turco, Kuaska (e in piccolo anche il sottoscritto). Il mio personale tour è poi proseguito alla Birroteca di Greve (la nostra recensione) dove s’è tenuta una splendida serata in compagnia di Michela e Piso, i due fantastici gestori che si son fatti in quattro (riuscendoci!) per rendere l’evento davvero speciale. Il magnifico buffet coll’indimenticabile cefalo sfumato di Orbetello, i crostini toscani e formaggi e salumi tipici e le buone Lilith (Bruton), Zona Cesarini (Toccalmatto), Odyessey, Amager IPA… slurp.

Dopo un giorno di pausa (il venerdì), si entra nella due giorni Modenese-Reggiana. Sabato sera presenti a Birreggio (prossimamente la nostra recensione completa) per la presentazione più “ufficiale”, domenica alle 19 presso il Goblet di Modena (recensione) e ieri sera all’Arrogant Pub di Scandiano (RE), dove abbiam trovato le solite spine clamorose più  la Three Floyds Behemoth (100-100 su ratebeer). Volevo solo sottolineare come ognuna delle tappe fatte finora (il mio tour si conclude qui, ma i ragazzi di Publigiovane continuano!) sia stata a suo modo speciale, e colgo la piccola occasione per ringraziare chi ha reso possibile la guida (che sta avendo un grande successo), chi mi ha accolto all’interno del gruppo, i favolosi (in ordine di data, eh!) Michela e Piso di Greve, Christian del Dickinson e l’organizzazione di Birreggio, Gabriele del Goblet e Alle dell’Arrogant Pub, che ci han tutti trattato da re e si son dati da fare per noi.

Infine, un ringraziamento alle persone con cui ho trascorso gli ultimi giorni, che anche se son lontane e ci son sempre troppe poche occasioni per vedersi (Alessio e Freddy) o li conosco da poco (Marco & Marco con le rispettive morose (eheheeh!!!) Germana & Claudia) si son dimostrate dei veri amici. Amici che, in fondo, son ben più importanti di una birra (ma di poco! :-)) e che quando si trovano è giusto tenerseli stretti. Anche con un articolo autoreferenziale come questo. I lettori abituali mi perdoneranno, spero.

mattia

p.s. vabè dai, grazie anche a Silvia che mi sta sopportando anche troppo 🙂

La Birroteca di Greve – Greve In Chianti (FI)

1

Category : Locali

C’è chi ad avere un locale “interessante” per gli appassionati di birra ci arriva per gradi, chi quasi per caso, e chi invece già all’apertura ha ben chiaro un progetto in testa. E’ sicuramente il caso di Piso e Michela, che hanno inaugurato la Birroteca di Greve un mesetto fa con le idee ben chiare: una lista di bottiglie molto particolare, un menù ricco di ingredienti autoctoni e biologici e pure qualche idea per incentivare la pratica tanto in disuso (in Italia) del cosiddetto “guidatore sobrio”.

Ma andiamo per gradi. Gabriele (vero e proprio “Uomo del Giappone” del nostro blog) durante l’evento “Slow Beer” a Prato conosce Piso e Michela e viene a sapere della prossima apertura della Birroteca. Non riesce a presentarsi all’inaugurazione, ma un amico conferma una buona impressione. Approfittando di una mia visita in terra toscana, ci rechiamo insieme a Greve (dopo uno scollinamento nel cuore del Chianti e in una delle zone più belle della Toscana). Dopo qualche breve giro per la cittadina, complice anche un navigatore satellitare bizzoso, riusciamo a individuare la Birroteca e  a trovare parcheggio. La Birroteca si trova in uno slargo di via Vittorio Veneto (al 100) che è una vera e propria piazzetta.

Il locale è piccolino e molto accogliente, con un paio di linee di spina (entrambe della Hofbräuhaus di Monaco di Baviera) e un buon numero di birre in bottiglia. Le italiane sono soprattutto toscane (Amiata, Brùton, Olmaia, Cajun), ma non solo (l’ottimo e ormai onnipresente Ducato, più Cittavecchia e Almond 22), e rappresentano una presenza abbastanza compatta nella lista.

Le inevitabili belghe sono presenti in numero tutto sommato limitato rispetto alla media, e molto legato ai gusti dei gestori: diverse Dupont, qualche trappista (Orval, Westmalle, Rochefort)  e altro ancora, per un totale di poco meno di 30 bottiglie diverse circa.

La parte del padrone, caso abbastanza strano (e apprezzato), spetta all’offerta proveniente dai paesi di lingua inglese. Cominciamo con le scozzesi: il celebratissimo Brewdog apre le danze, con ampia scelta tra le loro proposte (comprese le spettacolari Paradox), poi Harviestoun e Orkney (di cui non finirò mai di apprezzare abbastanza la Red McGregor).

Gli inglesi probabilmente sono in testa per numero di bottiglie: tra i birrifici più noti in Italia di cui trovare ampia selezione alla Birroteca, non possiamo non menzionare Meantime, Ridgeway e St. Peter’s, tutti presenti con un ampio assortimento dei propri prodotti. La lista si chiude con le americane: potrete scegliere tra la totalità (o poco ci manca) delle Flying Dog e delle Anchor (come la Liberty Ale, forse la più famosa ale americana) e un paio di ottime Sierra Nevada.

In un’area come la provincia di Firenze, in cui la situazione birraia è abbastanza indietro rispetto ad altre regioni, qualcosa sta finalmente iniziando a muoversi. La Birroteca è un locale che non sfigurerebbe neanche in ben altri contesti, che non si mette in concorrenza con altri pub della zona ma va ad integrarsi nel panorama con un’offerta ampia, originale e di assoluta qualità. Se poi ci mettiamo anche che Greve in Chianti è proprio un bel posto dove si mangia benissimo, ben vengano altre iniziative del genere!