Programma BeVeg – presso Arci Girone a Fiesole (FI)

9

Categoria: Eventi, Festival

Qualche riga per segnalare un evento a cui collaboro personalmente. E’ una manifestazione dedicata alla birra artigianale e alla cucina vegetariana, forse la prima nel suo genere a combinare due universi un po’ distanti. Io mi sono occupato, come potrete immaginare, della gestione birraria.

E’ articolata su due weekend, vale a dire quello del 14-15-16 ottobre 2011 e quello immediatamente successivo (21-22-23 ottobre 2011). Per ogni weekend abbiamo scelto tre birrifici che venissero a presentare e servire le proprie produzioni. Una piccola ma significativa rappresentanza di birrifici di cui abbiamo che i frequentatori del nostro sito conoscono bene, avendone parlato in occasione di festival, fiere ed eventi.

I birrifici saranno così distribuiti:

14-15-16 ottobre 2011:

Birrificio Emiliano – Anzola nell’Emilia (BO)

Birrificio Endorama – Grassobbio (BG)

Birrificio Mosto Dolce– Prato (PO)

21-22-23 ottobre 2011:

Birrificio Bad Attitude – Stabio (Canton Ticino, CH)

Birrificio Brewfist – Codogno (PV)

Birrificio Dada – Correggio (RE)

L’evento si svolgerà in orario serale (19-23.30 circa) al circolo Arci del Girone nel comune di Fiesole, alle porte di Firenze. Nella giornata di domenica, si apre a pranzo (ore 12 circa) e si tira fino a chiusura. Sono previsti concerti, mercatini e laboratori per bambini.

 

Commenti (9)

Sicuro che la cucina non sia Vegan, piuttosto che “vegetariana” come stanno tutti indicando? Se cucinano Helena & staff è tutto a prova di derivato animale! Non vorrei qualcuno andasse convinto di abbuffarsi di frittate e formaggi, per poi non trovarne in quanto l’organizzazione essere strettamente VEGAN.

Capisco altresì che il mondo dei gastronomi da internet sia tossicodipendente dalle carni, e quindi di queste scelte alimentari etiche non sappia un bel niente, o meglio non ne voglia proprio sapere, sia mai di ammalarsi anche loro.

Ciao =)

Una curiosità.
Ci sono ragioni per non aver invitato più birrifici toscani o fiorentini?

Parlo a nome di Alessio, che è via in Belgio ora e non può rispondere, ma credo che la scelta dipenda dal non voler far trovare le stesse produzioni allo stesso pubblico, e far provare qualcosa di nuovo.
Al suo rientro, Alessio vi dirà i perchè della sua scelta.

Mosto Dolce è l’unico birrificio ben conosciuto a Firenze, ed è presente.

Senti Franco, io non so nulla. Aspetta la risposta di Alessio o contatta lui (sarà presente alla manifestazione questo weekend), io ho provato a dire la mia.

Scusa. Era solo una lecita (credo) domanda. Come peraltro è lecito che chi organizza inviti chi più gli aggrada.

Cheers,

Franco.

Sìsì, nessun problema e nessuna scusa, ho provato a dire la mia. Domani lo trovi sicuramente là.

@ Franco: come già anticipato da Mattia, confermo che l’idea di fondo era di proporre birrifici “nuovi”, che non si fossero ancora affacciati sulla scena fiorentina (o addirittura mai visti in Toscana, in alcuni casi). E di avere presenti persone dello staff dei birrifici, e non distributori di zona.
Ne era previsto anche un sesto da fuori regione, che ha dovuto declinare a meno di due settimane dall’evento per problemi tecnici. A quel punto ho contattato i ragazzi del Mosto Dolce (che ancora ringrazio) che si sono dimostrati molto disponibili e sono venuti.
P.S: ma non facevi prima a chiedermelo di persona quando ci siamo incrociati da Toccalmatto la mattina di venerdì 14?

@Alessio,
Grazie della spiegazione.
Se ci avessi pensato ti avrei fatto la stessa domanda da Toccalmatto. Con maggiori possibilità di articolare il proprio pensiero…effettivamente qui non è il caso.
A presto,

Franco.