Nuova fabbrica per la Revolution Brewing di Chicago

1

Categoria: Notizie in breve

La scena birraria di Chicago non conosce soste. Se da una parte la Anheuser-Busch InBev si è dedicata all’ennesima acquisizione mettendo le mani sulla Goose Island, scatenando commenti che oscillano tra il preoccupato e l’indignato nella community del web, dall’altra la Revolution Brewing (visitata poco tempo fa da Giacomo e Mattia) si attrezza per crescere, annunciando la costruzione di un impianto di produzione di circa 10.000 metri quadri, con laboratorio e taproom interna di circa 1.000 metri quadri.

Le ambizioni dichiarate di Josh Deth (che non fa mistero di seguire il modello di crescita della Goose Island) di diventare il nuovo birrificio cittadino di Chicago trovano quindi nuova forza produttiva che porterà il birrificio anche alla produzione e distribuzione di lattine e bottiglie che, almeno per il primo periodo, saranno destinate esclusivamente alla zona di Chicago.

Per maggiori informazioni, l’articolo del Chicago Tribune (in inglese, ovviamente).

Commenti (1)

Non so, sono un po’ scettico… La mia impressione e’ che fossero ben lontani dalla qualita’ della Goose Island, e puntassero molto anche sull’aspetto estetico dell’offerta. Parliamoci chiaro: la Goose Island e’ un birrificio eccezionale; la Revolution Brewery e’ ancora agli inizi, ma al momento non ha tirato fuori nulla di fantasmagorico. Se si esclude il fatto di essere un locale talmente hipster da essere sempre strapieno.
Se vogliono raggiungere Goose Island sul piano delle birre, hanno ancora molta strada da fare… Ovviamente, per il bene di tutti noi, mi auguro che ci riescano 🙂