Guida Rapida… a Edimburgo.

3

Categoria: Locali, Viaggi

A fine febbraio sono stato ad Edimburgo per il Sei nazioni di rugby, per seguire le disgraziate avventure della nazionale italiana, e così, essendo la mia quarta visita nella splendida città scozzese, ho deciso bene di informarmi (prima di andare) su quali erano i migliori locali. Grazie anche alle mie precedenti esperienze, son riuscito a bere qualcosa di valido. Più che altro, tanto.
La città, come potete immaginare, offre locale a ogni piè sospinto, ma molti sono i classici pub con le classiche birre commerciali. Cercando bene però si possono trovare locali in cui sorseggiare produzioni decisamente migliori.

Cominciamo con quello che è diventato il mio nuovo locale preferito:
Kay’s Bar, 39 Jamaica St., Edinburgh (mappa)
Locale veramente minuscolo, in una zona residenziale appena fuori dalla parte commerciale della città bassa, a non più di 5 minuti da Princess Street. Quando siamo arrivati noi, il locale era stracolmo di gente, vuoi perchè era sabato, vuoi perchè era giornata di rugby e questo è IL locale del rugby ad Edimburgo. Ci siamo volentieri uniti ad una frotta di scozzesi moderatamente alticci che facevano il tifo contro l’Inghilterra, facendoci quindi volentieri trascinare anche nell’assaggiare un pò tutto quello che il bancone offriva. Le spine sono circa una decina, e di commerciale si trova solamente la Guinness e poco altro. Il resto è solo ed esclusivamente di stampo artigianale, potendo contare su almeno 6 Real Ales, di cui alcune veramente eccellenti – i nomi ahimè si scordano quando se ne provano troppe. Il locale (che non serve cibo) vale  una visita approfondita anche da parte di chi ama i whiskies, potendo contare su un’ampia scelta. Stiate attenti a conservare un pò di forze per il ritorno alla vostra stanza: la strada per il centro è in forte salita!

Kays Bar, Edinburgh, Scotland

The Kenilworth, 152-154 Rose Street, Edinburgh (mappa)
Il mio pub di fiducia da sempre ad Edimburgo, che bene o male non tradisce mai. Situato nella zona più ricca di locali (quale è Rose Street, parallela di Princess street, città nuova), è esteticamente molto bello, con specchi e decorazioni su tutte le pareti; curiosa anche la struttura, con la stanza principale di pianta quadrata con il bancone situato nel mezzo e sgabelli e tavolini su tutti e quattro i lati. Qui, rispetto al Kay’s Bar, le birre alla spina sono decisamente più commerciali, ma due-tre linee son sempre dedicate a Real Ales. questa volta ho trovato una spina della Harviestoun, altre volte Orkney e birrifici locali. Anche qui grande assortimento di whiskies e ottimo cibo (per quanto il cibo britannico si possa definire ottimo).

In base alla mia esperienza, questi sono i locali che mi sento di suggerire ad occhi chiusi. Per il resto, molti sono locali normali che si possono trovare in tutte le città britanniche, oppure sono locali che non ho ancora avuto il piacere di provare…

Commenti (3)

See you Jimmy!

ciao mattia,
complimenti per l’articolo sul sito, altrettanto bello e utile.
non potevo non risponderti visto che io, a edimburgo, ci vivo ormai da sei anni. sono stato in entrambi i locali da te citati e poi ce ne sono talmente tanti che c’e’ da perderci ma bisogna dire che gli scozzesi in materia di birre e whisky ci sanno fare.
per tua personale informazione, tanto se dovessi ricapitare da queste parti, chiedi del locale The Brauhaus(specializzato in birre belghe,tedesche e dal resto del mondo) veramente carino e accogliente con rotazioni di nuovi stock anche bisettimanali. inoltre utili da menzionare Cloisters con una sluzione di birre alla spina, tutte rigorosamente scozzesi.da ricordare soprattutto la landlord e la Fraoch delle highlands. per quanto riguardale guest ales, sempre tante e curiose novita’ come la Avalanche amber ale, gustosa con gusto di luppolo forte e caramello. mi mancano le rogue, che un giorno spero arrivino anche se pare di no..
comunque, ancora, complimenti per l’articolo.
un saluto

Grazie mille marco. Ottimo intervento, mi segno i nomi!
La Fraoch (anche la Alba) è davvero un’ottima birra… ne ho alcune qui a casa 🙂